Brinda a una buona causa

“Brinda a una buona causa”, è questo l'invito che la Tenuta Santa Maria Valverde promuove domenica 28 maggio dalle ore 11 alle 18.30. Quest'anno, la cantina di Nicola Campagnola, il cui nome omaggia la bella e antica cappella dedicata a Santa Maria Valverde che si affaccia sulla tenuta, ha deciso di sostenere la causa dell'associazione culturale “La Cura Sono Io”, fondata e presieduta da Maria Teresa Ferrari.

Sarà l'occasione per scoprire la magia di questo luogo in un territorio tra i più suggestivi dell'Alta Valpolicella, sulla collina di Marano di Valpolicella, in cui cantina e vigneti sono situati a circa 500 metri sul livello del mare, considerato uno dei cru più vocati in Valpolicella per la produzione dei grandi rossi. Qui è nata anche la prima bike station in Veneto per bikelovers & winelovers. A piedi, in macchina o in bicicletta, l'invito è di arrivare in cantina nell'arco della giornata per degustare, a partire da 10 euro, gli ottimi vini della Tenuta – dal Valpolicella Classico Superiore 2013 al Ripasso di Valpolicella Classico 2011 - assaporando i prodotti locali.

Alle ore 16, invece, “Brindiamo Leggendo” prevede letture ad alta voce, ispirate a “La Cura Sono Io”, un momento dedicato alla “parola che cura”, realizzato in collaborazione con il Circolo dei Lettori di Verona. L'invito, aperto a tutti, è quello di leggere un testo scritto di proprio pugno (al massimo 5 minuti a partecipante), in sintonia con “La Cura Sono Io”, che ha come obiettivo quello di “progettare bellezza, nonostante”. Tra le sue finalità associative, il desiderio di promuovere e sostenere iniziative che garantiscano alla donna in terapia oncologica, e non solo, di mantenere una discreta qualità di vita, riscoprendo il benessere più autentico. Grazie anche all'arte che crea armonia, pace, bellezza e amore tra le varie parti dell'essere. L'invito è dunque a tirare fuori dal cassetto pagine di vita personali (dalla prosa alla poesia): pensieri di paura, di rinascita, di riscoperta, di speranza, di amore... di rinascita dopo una “caduta”, un abbandono, un lutto, una malattia.

La giuria - composta dalla produttrice Ilaria Nidini, dalla presidente de La Cura Sono Io, Maria Teresa Ferrari, dalla scrittrice Claudia Colucci, dalla giornalista Camilla Madinelli e dalla giornalista e scrittrice Monica Sommacampagna - premierà i primi tre testi. A seguire (ore 17.30 circa), visita e degustazione in cantina. Si prega di confermare la propria partecipazione all'evento “Brindiamo leggendo” scrivendo segreteria@lacurasonoio.it oppure telefonando allo 329 0140241.

Per tutta la giornata sarà allestito un angolo “fashion”, dove sarà possibile provare ed acquistare la collezione estiva dei “Cappelli ad Arte” che sostengono La Cura Sono Io.

Tenuta Santa Maria Valverde - Azienda Agricola Nicola Campagnola, Marano di Valpolicella (Verona)- Tel. 347/0908763