La mostra "Nel cuore delle donne"

 

 

 

NEL CUORE DELLE DONNE

 

A cura di  Maria Teresa Ferrari, Stefano Cortina e Mario Palmieri

 

Dal 19 al 23 dicembre, inaugurazione martedì 19 dicembre dalle ore 18.30

Associazione Culturale Renzo Cortina, Via Mac Mahon 14 (int 7), Milano

 

CAPPELLI AD ARTE Parlano al Cuore e sostengono la Ricerca

 

Dall’esperienza di un carcinoma a un progetto di rinascita che fa perno su un’associazione culturale dedicata a “progettare bellezza, nonostante”. Sarà dedicata a “La Cura sono Io”, fondata dalla scrittrice e curatrice di eventi d'arte e cultura Maria Teresa Ferrari, la consueta mostra benefica promossa dal 19 al 23 dicembre alla Galleria Cortina.

Il suo messaggio di solidarietà creativa, di ispirazione per tutte le donne, coronata dal Premio Victoria promosso da Procter&Gamble e dal Corriere della Sera, l'idea che “la Cura” parta da noi, convinzione sostenuta sempre con grande determinazione da Maria Teresa Ferrari, è stata  “balsamo” e spinta vitale per la progettualità della sua rinascita.

Una convinzione che ha esteso a tanti progetti, primo fra tutti, “Cappelli ad Arte”, una collezione di copricapi, pensati per tutte le donne, anche per chi vive la nudità improvvisa della sua testa, causata dalla chemioterapia o da altre patologie. In galleria, ci saranno gli ultimi modelli dei cappelli di Terry, realizzati assieme allo stilista Gianpaolo Malesani: una collezione di fasce, baschi, turbanti e originali copripensieri, ciascuno accompagnato da un messaggio positivo. Tra questi, i cappelli del cuore che promuovono e sostengono la ricerca contro il cancro della Fondazione IEO-CCM, allargando la rete positiva di donne che, come Maria Teresa, nonostante tutto sorridono alla vita.

Nell'occasione, saranno presentati anche i due cappelli d'artista, numerati e in edizione limitata, che danno il nome alla capsule collection “Love me”, nata come tutti i cappelli di Terry nella città dell'amore, Verona.

Il primo, realizzato lo scorso anno, è firmato da Piera Legnaghi, scultrice veronese. Il cappello si ispira alle sue sculture e richiama una cloche in stile Anni Venti, ricoperta di petali neri di pannolenci con taglio a vivo, che culminano nella parte anteriore in un cuore rosso che sembra sospeso in aria.

In anteprima assoluta per la mostra milanese, quello realizzato da Luciana Soriato, artista eclettica. Soriato trasferisce in questo cappello d'artista, la filosofia che anima la sua opera: “Il buio conserva la memoria della luce e la luce compie sempre il suo atto d’amore creando vita rigenerata”.

Come parte integrante dell’evento saranno esposte anche le Scarpe d’artista, scarpe da donna usate come supporto e strumento da parte di alcuni artisti contemporanei (Cerri, Zaffaroni, Mazzei,Valenti, Balestra e altri) per elaborare le loro opere, i ritratti al femminile di Carlo Ferreri e un’opera di Simone Butturini. Presente in mostra anche una selezione di acqueforti della serie “Le gambe di Saint Germain di Dino Buzzati.

Il ricavato della vendita delle opere in mostra, sia cappelli che quadri, sarà devoluto all’associazione “La cura sono io”. Per maggiori informazioni sull'associazione, visitate il sito www.lacurasonoio.it.

 

La mostra resterà aperta negli orari: 10.00-12.30 / 16.30-19.30

artecortina@artecortina.it      tel: 0233607236 – 3355247546