La Cura Sono Io

Un progetto che mette in luce l'arte di vivere

Il progetto nasce dall’esperienza personale di Maria Teresa Ferrari, che a 51 anni scopre un cancro al seno, viene operata ed è tuttora in cura.
Un cammino che la porta a trovare dentro di sé risorse insospettate, ma soprattutto ad imparare le grandi e piccole cose quotidiane per stare meglio, riscoprendo femminilità e bellezza.
Maria Teresa ha lasciato parlare il cuore perché il cuore è saggio e sa dove è necessario andare. È risaputo che l'amore per la vita rinforza il sistema immunitario ed è indispensabile alla sopravvivenza.

L'amore abita il cuore ed il cuore non si ammala mai di cancro. L'energia vitale lo rende immune.

La sua energia è talmente coinvolgente, anche durante la malattia, che diventa un punto di riferimento per le donne che frequentano il reparto di oncologia e per i moltissimi contatti che si generano tramite la pagina facebook sulla quale tiene un diario in cui racconta la sua vita con e contro il cancro.

Per vivere bene occorre ripartire da se stessi, e proprio nel letto di ospedale, in attesa dell'intervento, Maria Teresa Ferrari ha pensato che per curare il suo cancro occorreva partire dalla testa, illuminandola con pensieri nuovi, positivi, luminosi. Giurò a se stessa che il cancro non le avrebbe mai rubato il sorriso. In quel preciso istante comprese che la soluzione sarebbe stata diventare lei stessa artefice della sua guarigione. Di qui è nata “La cura sono io”, la cura, dentro e fuori.

Il trentennale lavoro svolto nel campo dell’arte e della comunicazione e le nuove risorse, hanno dato vita non solo al nuovo approccio battezzato per l'appunto “la cura sono io”, ma anche alla linea di copricapi, i “Cappelli da arte” che vestono con nuove idee tutte le donne (non solo quelle colpite dalla malattia) e sostengono l'associazione.

Oltre ai tanti amici, simpatizzanti e volontari, hanno contribuito alla nascita e fanno crescere di giorno in giorno l'associazione culturale La Cura sono Io:

Maria Teresa Ferrari 
Con il cuore nell'arte e la sua passione per la parola, è l'anima e la Presidente.

Carlo Ferrari 
Con la sua attitudine a costruire il bello, è il VicePresidente.

Giampietro Dotto 
Con la sua esperienza nel retail e nell'avviamento di nuovi progetti, è il resposnabile dell'e-commerce e Tesoriere dell'associazione.

Anna Chiara Sanmartin 
Col suo talento ad esprimere l'anima delle cose, si occupa della strategia di comunicazione.

Monica Sommacampagna cura l' ufficio stampa ed è il braccio destro di Maria Teresa

Giampaolo Malesani 
Con la sua creatività atuttotondo nel mondo della moda, è l'hat designer.

Daniela Corso 
Con la sua abilità dà vita ai “Cappelli ad Arte”.

Cooperativa Santa Maddalena di Canossa Onlus dove lavorano sarte operose e sensibili

Sandra Ceriani col suo talento a interpretare attraverso le letture i brani più intensi de La Cura Sono Io

Mauro Muroni (Positive) 
Con le sue competenze tecnologiche permette all'Associazione di vivere nel mondo virtuale.

Un ringraziamento particolare a:

Giulia Cailotto
per aver prestato il suo volto all'immagine dei “Cappelli ad Arte”;

Jessica Catone
per la sua consulenza estetica APEO;

Giulia Ceriani
per la disponibilità ad ospitare le nostre creazioni nei suoi store;

Enrico Bernardel (Brixen)
per i loghi e la grafica;

Silvia Terzi
per le fotografie;

Manuel Bressan
per il montaggio di alcuni video;

Progetto Convivio

per la collaborazione e l'ospitalità;

A tanti amici giornalisti che hanno dedicato all'associazione bellissimi servizi.