Gli angeli della Cura augurano Buon Natale a Verona

Dopo le prime due tappe de La Cura degli Angeli, il 9 settembre a Campo di Brenzone e il 12 ottobre nella Sala Polifunzionale della IV Circoscrizione del Comune di Verona, la performance verrà presentata a Verona, nella serata di venerdì 30 novembre alle 21 all'interno della suggestiva Sala Casarini dell'Hotel Due Torri, promossa grazie al supporto della Fondazione Cattolica, dell’Hotel Due Torri e di Redoro. Si ringraziano anche le Tommasi Family Estates e Matilde Vicenzi. L'evento costituirà l'ideale serata degli auguri dell'associazione e vedrà come ospiti rappresentanti politici della città, presidenti e rappresentanti di enti e istituzioni, associati e simpatizzanti de “La Cura Sono Io”.

La performance mira a mettere in luce la fatica del dolore, la gentilezza della cura e la potenza dell’amore, al fine di rinascere ogni giorno, al di là delle difficoltà e oltre la malattia. Progettando bellezza nonostante”, anticipa Maria Teresa Ferrari che, dopo l’esperienza di un tumore, ha fondato La Cura Sono Io, mirata a supportare persone malate e non, attraverso progetti di benessere e di bellezza per stare meglio in ogni condizione psico-fisica. Un incontro toccante sull’importanza del “prendersi cura” dell’altro anche attraverso la vicinanza, la partecipazione e la solidarietà. “Ognuno di noi può essere l’angelo di un’altra persona. L’amore è una grande energia che abita il cuore e può rigenerare noi stessi e gli altri, al di là di ogni difficoltà e oltre la malattia”, conclude Maria Teresa Ferrari.

L’evento viene animato da Maria Teresa Ferrari, ideatrice del concept e dei testi, il cui significato viene enfatizzato da suggestioni artistiche e visive con il contributo di installazioni e opereluminose di Luciana Soriato. Si alternano reading di testi poetici a cura di Sandra Ceriani e toccanti musiche per arpa, suonate con un’ampia varietà di toni, ora delicati ed eleganti, ora più accesi e vibranti, della giovane e talentuosa arpista Cecilia Soffiati. 

L’associazione “La Cura Sono Io” è nata nel 2017 per iniziativa della sua presidente, Maria Teresa Ferrari, scrittrice e curatrice di eventi d’arte e di cultura, che a 50 anni ha dovuto affrontare un carcinoma mammario e terapie oncologiche. Di pari passo con la sua rinascita, il desiderio di “progettare bellezza, nonostante” con tutte le donne, alimentando una community su Facebook: un impegno che le è valso il Premio Victoria 2017 con Maria Grazia Cucinotta, promosso da Procter & Gamble con la “27esima ora” del Corriere della Sera. Per ritrovare il proprio benessere e risvegliare e sostenere l'amore della persona per se stessa e la propria vita, l'associazione promuove progetti che dall'ambito oncologico si estendono alle arti, anche grazie al sostegno della Fondazione Cattolica, che sono stati presentati a gennaio alla Camera dei Deputati a Roma. Primo tra tutti, “I sogni di Terry”, che comprende la collezione di cappelli estrosi e anallergici I cappelli di Terry, per chi vive la nudità improvvisa della sua testa, causata dalla chemioterapia o da altre patologie e che promuovono la ricerca contro il cancro. “Le parole che ci salvano”, rassegna di incontri con esponenti dal mondo della cultura e delle scienze, ha trattato l'uso delle parole nei momenti più dolorosi. “Il Cuore in testa”, il progetto partito da Verona a ottobre che ha fatto tappa a Milano il 6 e 7 febbraio a Palazzo Marino, in collaborazione con l'Assessorato alle Politiche sociali, Salute e Diritti di Milano, ha previsto una mostra di ritratti di donne e il convegno: “"Tumore al seno: dalla cultura della prevenzione alla cura estetica ed interiore per migliorare la qualità della vita”. La terza tappa de “Il Cuore in testa” si è svolta sabato 19 maggio a Roma per la 19ma edizione di “Race for the cure” di Susan G. Komen Italia per la lotta ai tumori del seno. A settembre e ottobre l’associazione ha organizzato e promosso la performance “La Cura degli Angeli”, rappresentata a Campo di Brenzone con CTG Brenzone e a Verona con la IV Circoscrizione. Ideata da Maria Teresa Ferrari, ha previsto musiche per arpa con Cecilia Soffiati, letture di Sandra Ceriani e installazioni di Luciana Soriato. Infine, ad ottobre, mese della prevenzione del tumore al seno, ha organizzato il progetto “Cogliamo l'ottobre rosa” con incontri, serate a tema, presentazioni di libri e una giornata dedicata all'estetica oncologica.

 

Associazione Culturale La Cura Sono Io – cell. 329 0140241

www.lacurasonoio.itsegreteria@lacurasonoio.it  Facebook: La cura sono io - Per la stampa: Monica Sommacampagna – cel. 335.6244116