fbpx Skip to content

Ospedali: informazioni sui servizi

  • AOUI VERONA
  • ULSS 9

AOUI - Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di VERONA  ONCOLOGIA - BREAST UNIT

Elenco dei servizi disponibili in day hospital oppure online:

Presso le sedi di Borgo Roma e Borgo Trento è disponibile un servizio gratuito di Consulenza Nutrizionale riservato ai pazienti in cura tenuto dalle Dott.sse Clelia Bonaiuto e Ilaria Trestini, dietiste e nutrizioniste. L’obiettivo del servizio è quello di migliorare le condizioni cliniche del paziente e ridurre le complicanze metaboliche e gastroenteriche grazie ad un piano nutrizionale personalizzato poiché un paziente nutrito in modo adeguato tende a rispondere meglio alle terapie farmacologiche e riabilitative.

Presso il Punto Informacancro del Day Service Oncologico di Borgo Roma i Volontari del Servizio Civile Universale sono a disposizione per informazioni e distribuzione gratuita dei 33 libretti informativi della Collana del Girasole di AIMaC. Queste brevi pubblicazioni, consultabili anche online al sito www.aimac.it, sono preziosi contenitori di informazioni circa le varie patologie tumorali, le terapie correlate e diritti del malato oncologico oltre ad informazioni di tipo nutrizionale e divulgative.

Una diagnosi di tumore comporta anche delle sofferenze emotive significative nella vita del paziente e dei care-givers. Per questo è presente presso la UOC di Oncologia un servizio di supporto psicologico gratuito erogato dalla Dott.ssa Daniela Tregnago. Tale servizio offre un percorso di terapia gratuito ed individuale per i pazienti e i familiari grazie al prezioso supporto dell’Associazione Pietro Casagrande (PIT).

Il Progetto Convivio nasce nel 2014 nel cuore dell’Oncologia diretta dall’allora Direttore Prof. Giampaolo Tortora e portato avanti dall’attuale Direttore Prof. Michele Milella, all’interno dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona. Le Dr.sse Daniela Cafaro, Project Manager, e Clelia Bonaiuto, Dietista, sentono la necessità di predisporre un progetto di svago per il paziente oncologico, che allo stesso momento fornisca informazioni e conoscenze utili ai partecipanti. Sulla base di tali premesse è stato concepito presso la nostra struttura il “Convivio”. Questo nome poiché l’idea alla base di Progetto Convivio è quella di offrire ai partecipanti un conoscere, curiosare, assaggiare, ascoltare, vedere, accompagnato dal dono del tempo e della disponibilità dei vari attori che vi partecipano a titolo completamente gratuito.
Nella sua articolazione, il Convivio mira ad umanizzare l’assistenza attraverso un intrattenimento offerto ai pazienti, ai loro familiari ed accompagnatori per impegnare in modo istruttivo e ricreativo i tempi di attesa e di esecuzione delle terapie antitumorali, fornendo un’occasione di “stacco” dalle ansie correlate alla malattia e al suo contesto ospedaliero.
Convivio prevede dunque una serie di attività su tematiche di ambito culturale, nutrizionale ed estetico- ludico svolte con l’ausilio di persone esperte in tali settori. Musica, lettura, arte, hobbistica, alimentazione, estetica e sanità sono i sette ambiti di riferimento nei quali sono inseriti i numerosi incontri.
La programmazione, stilata ogni mese, viene diffusa negli ambienti dell’Azienda Ospedaliera e sulla Pagina Facebook del Progetto. Con cadenza mensile vengono stampate delle brochures gratuite, distribuite in vari punti della struttura per garantire a tutti di conoscere qual è l’offerta, nonché come e dove fruire delle varie proposte offerte.

Dato il perdurare dell’emergenza sanitaria a causa del Covid-19, le attività di Progetto Convivio oggi, non vengono erogate presso il nostro day hospital ma tramite una programmazione giornaliera di mini-incontri a distanza che possono essere agevolmente seguiti sulla pagina facebook Progetto Convivio

Presso le sedi di Borgo Roma e Borgo Trento è disponibile una fornitissima libreria in modalità Bookcrossing, completa di ogni genere di lettura. Il Bookcrossing si basa sulla circolazione libera e gratuita dei libri con un meccanismo molto semplice: prendere in prestito un libro da leggere, per poi riportarlo o scambiarlo con un altro che magari abbiamo in casa. Inoltre, chiunque avesse qualche vecchio libro che non viene più letto, può donarlo presso le nostre biblioteche.

Al Punto Informacancro è possibile ricevere gratuitamente le Chemo Caps, simpatici e morbidi cappellini realizzati con materiali naturali e anallergici dall’Associazione “Le Amiche della Biblioteca” di Vigasio. Sono realizzati sia in cotone sia in lana, a mano, a maglia o ad uncinetto e sono pensati apposta per portare calore, colore e protezione alle persone malate che si devono sottoporre a trattamenti chemio e radioterapici.

Progetto Convivio, in collaborazione con la Pietro Casagrande (PIT) ONLUS, offre alle pazienti affette da tumore in carico presso la U.O.C. di Oncologia della A.O.U.I. di Verona un contributo di 100 € per l’acquisto di una parrucca. I contributi vengono erogati sino ad esaurimento della somma complessiva resa disponibile. Per informazioni e richieste scrivere a info.convivio@aovr.veneto.it

Dato il perdurare dell’emergenza sanitaria da Covid-19, i corsi di cucina salutare di Progetto Convivio in collaborazione con il CSF Stimmatini di Verona non sono stati erogati per il 2021. Per ovviare a questo inconveniente è possibile collegarsi qui per scaricare l’opuscolo contenente gustose ricette realizzate dai nostri pazienti durante le scorse edizioni del corso di cucina loro rivolto.

Grazie all’Associazione Le amiche della biblioteca di Vigasio è inoltre presente la possibilità di ricevere una borsa portadocumenti azzurra con il logo Convivio, necessaria ai pazienti per inserirvi i documenti correlati alla malattia.

supporto psicologico

Dott.ssa Lidia Del Piccolo e Dott.ssa Maddalena Marcanti servizio di Psicologia Clinica BT dell’AOUI

servizio dietista e nutrizione

Dott.ssa Clelia Bonaiuto e Dott.ssa Ilaria Trestini

Per info e prenotazioni:

#ZonaRosa

BREAST UNIT SCALIGERA

Una squadra formata per donne informate!

Il centro multidisciplinare di senologia, meglio conosciuta come Breast Unit, rappresenta il percorso di diagnosi, cura e assistenza per la donna che affronta un tumore al seno. Il requisito fondamentale per potere definire una Breast Unit è la presenza di un'equipe multidiscliplinare dedicata. Essere “dedicati” alla gestione del percorso clinico in ambito mammario si traduce in professionalità, competenze specifiche, attitudine metodologica, empatia verso la donna. Ogni donna è seguita in tutte le tappe del percorso, che parte dall’individuazione e dall’analisi della malattia e si estrinseca nelle cure e nei controlli (follow up) da parte di medici specialisti che partecipano alla discussione di tutti i casi clinici e nella decisione della terapia più appropriata. Tutto il personale infermieristico dell’equipe della Breast Unit è pronto a dare alla donna precise risposte nei primi momenti successivi alla diagnosi, prima e dopo l’intervento chirurgico, nel trattamento del dolore, nella gestione delle medicazioni, seguendo la donna anche dopo la dimissione in occasione dei controlli ambulatoriali.

Il radiologo senologo, l’oncologo senologo, il chirurgo senologo, il chirurgo plastico, il radioterapista, l’anatomopatologo, il medico nucleare, il fisiatra, il fisioterapista, il nutrizionista, lo psicologo.
La Breast Unit propone, quindi, un approccio completo, dall’informazione al sostegno psicologico, dalla diagnosi per immagini alla riabilitazione post-operatoria. Il risultato è che le donne seguite in questo tipo di centro hanno una percentuale di sopravvivenza più alta del 18% rispetto a chi si rivolge altrove, con una qualità di vita migliore (come riportato dall’EUSOMA – European Society of Breast Cancer Specialists).
Presso la Breast Unit degli Ospedali dell’ULSS 9 Scaligera, all’esperienza dei medici specialisti si affiancano tecnologie d’avanguardia. Per individuare, confermare e studiare i diversi tipi di lesione, la Radiodiagnostica senologica si avvale di mammografia con tomosintesi (Mammografia 3D), ecografia mammaria e ascellare, risonanza magnetica, microbiopsia eco-guidata, biopsia vacuum-assististita (VAB) eco-guidata o sotto guida tomosintesi, ago-aspirato. Il ricorso all’Imaging senologico varia a seconda dell’età della donna, che può essere inquadrata nel regime della cosiddetta Senologia clinica oppure dello Screening.

Per quanto riguarda la chirurgia, grazie alle campagne di sensibilizzazione e all’aumento dell’adesione allo screening, si è arrivati al riconoscimento, e quindi alla diagnosi, di tumori di sempre più piccole dimensioni. Questo ha reso possibili interventi conservativi, che consistono nell’asportazione di una piccola parte di ghiandola mammaria, preservando l’integrità della maggior parte di questa.

Oncologia si prende cura delle pazienti con diagnosi di neoplasia mammaria e nello specifico si occupa delle prime visite oncologiche, delle visite per prescrizione di terapie oncologiche specifiche e di supporto e delle visite di controllo.

L’Oncologia durante la terapia offre a tutti i pazienti un aiuto psico-oncologico per affrontare tutto il percorso della malattia.

Le forme di tumore al seno che insorgono in soggetti geneticamente predisposti sono circa il 5-10% di tutti i casi (dati AIRC). Per questo, la Breast Unit propone un servizio di Counseling oncogenetico al fine di predisporre adeguati piani diagnostici e terapeutici. All’interno di ogni Breast Unit è previsto un sostegno adeguato anche di tipo  nutrizionale, in quanto un’alimentazione scorretta può essere un fattore di rischio sia nella formazione di neoplasie che nei casi di recidiva, e nell’ambito della riabilitazione. Dopo un intervento, infatti, la riabilitazione è un tassello essenziale per una ripresa efficace e veloce della mobilità degli arti superiori.

contatti

sostegno psicologico

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna allo shop
      Calculate Shipping
      Apply Coupon